ChievoVerona e Istituto Angelo Berti: firmata la convenzione

Mercoledì 6 Dicembre 2017
ChievoVerona e Istituto Angelo Berti: firmata la convenzione

 

Due anni di tempo per conoscersi e apprezzarsi a vicenda e poi la firma per una collaborazione ufficiale, sotto forma di convenzione per una nuova modalità per l'alternanza scuola-lavoro. Nella biblioteca dell'Istituto "Angelo Berti", il Presidente Luca Campedelli e il Preside Domenico Luigi Bongiovanni hanno siglato un accordo che permetterà a circa 50 studenti delle classi 3^, 4^ e 5^ di mettersi alla prova nel mondo dell'accoglienza e del ricevimento ospiti in tre differenti contesti sportivi. Due sono già stati testati in questi due anni: il Bottagisio Sport Center e la Tribuna VIP dello stadio Bentegodi durante le partite interne del ChievoVerona. Uno, invece, rappresenta la novità di questa stagione: i Mondiali di scherma Verona 2018, che si svolgeranno il prossimo aprile. 

 

"Quella sviluppata insieme al Presidente Luca Campedelli è stata una felice intesa – racconta il Professor Domenico Luigi Bongiovanni, Preside dell'Istituto "Angelo Berti" – perché ci siamo trovati entrambi in perfetta sintonia nel valorizzare i rapporti tra le nostre due istituzioni. Sia noi che il ChievoVerona vogliamo, al di là degli sviluppi specifici di ciascuno, mandare il messaggio che siamo profondamente radicati in questo territorio. Vogliamo che tutto quello che facciamo abbia una dimensione territoriale specifica, perché questo fa parte delle nostre identità, sia degli uni, sia degli altri".

 

"Sono molto felice che la sperimentazione sia diventata un progetto ufficiale – commenta il Presidente del ChievoVerona Luca Campedelli – perché significa che condividiamo gli stessi valori. Proseguire questa collaborazione significa fortificare il nostro legame con il territorio veronese, missione che da sempre ci prefiggiamo di raggiungere". 

 

"Con la firma di oggi – aggiunge Patrizio Del Prete, docente e responsabile della commissione Alternanza scuola-Lavoro – la sperimentazione diventa a tutti gli effetti un progetto che prevede un'ulteriore crescita di questa collaborazione anche in vista dei Mondiali di scherma che ci vedranno presenti con tutto il nostro settore dell'accoglienza, che sarà coinvolto nel ricevimento e nell'affiancamento delle delegazioni internazionali".

 

 

"Il valore aggiunto di questa collaborazione – spiega Sara Vittori, insegnante e membro della commissione Alternanza scuola-Lavoro – è che i ragazzi hanno l'opportunità di mettersi alla prova al di fuori dei luoghi canonici dell'accoglienza turistica, cimentandosi in ambiti diversi, e situazioni nuove, mettendo così in campo e apprendendo nuove competenze comunicative e di problem solving, nell'ottica della flessibilità e del dinamismo, doti oggi sempre più richieste dal mondo del lavoro. Vivere queste esperienze con una società calcistica come il ChievoVerona, che è anche molto attenta all'educazione e che ha dei valori morali alti, significa per i ragazzi acquisire delle competenze nuove specifiche del loro settore, in un ambiente serio, che li fa sentire già autonomi nell'affrontare il mondo del lavoro".