Fimauto Valpolicella: salvezza conquistata!

Giovedì 26 Aprile 2018
Fimauto Valpolicella: salvezza conquistata!

Una salvezza conquistata con merito, al termine di un campionato difficile e soprattutto quasi sconosciuto. Questo in sintesi è il riepilogo della stagione del Fimauto Valpolicella neo promosso in serie A, formazione che ha dimostrato di poter aprire un ciclo e di poter regalare ai propri tifosi grandi soddisfazioni.

 

A commentare per prima questo storico obiettivo non poteva che essere la presidentessa Flora Bonafini, vera e propria anima di questo Valpo:

 

"Siamo molto felici per questa salvezza: abbiamo centrato il nostro obiettivo stagionale con tre giornate di anticipo e forse ad inizio stagione nessuno se lo sarebbe mai aspettato. Se ci siamo riusciti è perché abbiamo lavorato bene, con molta serietà e dedizione, allestendo una squadra di giocatrici importanti e di grande valore sportivo e umano. Si, sono davvero molto felice! È stato un campionato con tanti momenti e con varie situazioni: siamo partiti forti e abbiamo fatto tanti punti in poche gare. Poi abbiamo affrontato un momento di crisi di risultati a fine girone di andata che abbiamo gestito con grande intelligenza e tranquillità. Poi nel girone di ritorno ci siamo guardati tutti in faccia e abbiamo reagito alla grande. La svolta? Direi la vittoria nel derby che ci ha dato una carica particolare. Quando ho capito che potevamo salvarci? Sicuramente dopo la vittoria contro il Sassuolo abbiamo raggiunto una posizione in classifica che ci metteva al riparo da brutte sorprese anche se, la conferma definitiva, è arrivata dopo il pareggio di sabato a Ravenna!".

 

Tornando alla partita di sabato, la presidentessa gialloblu evidenzia:

 

"E' stata dura per vari motivi: il primo caldo, l'avversaria che doveva muovere assolutamente la classifica per alimentare le speranze salvezza, la nostra voglia di chiudere, invece, il discorso salvezza. Ravenna poi veniva dalla vittoria sul campo del Tavagnacco. Ne è nata una partita non bellissima ma l'importante era tornare a casa con punti. Ce l'abbiamo fatta, anche con un po' di fortuna, ma alla fine abbiamo festeggiato e questo è quello che conta".

 

Archiviati i festeggiamenti Flora Bonafini guarda già al futuro:

 

"Abbiamo la possibilità di programmare il prossimo campionato di serie A con quasi un mese di anticipo e questo è un vantaggio non da poco. Ora però dobbiamo onorare il campionato fino alla fine: giocheremo contro Tavagnacco e Mozzanica in trasferta, e il 5 maggio in casa con la Juventus. Cercheremo di fare più punti possibili perché ci piacerebbe mantenere il sesto posto in classifica. Le ragazze lo vogliono fortemente e per la società sarebbe un risultato di grandissimo prestigio. Sarebbe la classica ciliegina sulla torta, il coronamento di una stagione fantastica."