A tutta Andata

Martedì 14 Gennaio 2020
A tutta Andata

 

È col turno di sabato che si inaugura la fase discendente della stagione. La necessaria operazione di ringiovanimento della scorsa estate ha portato in riva all’Adige molti elementi nuovi andati ad affiancare giocatori più esperti con l’intento di riportare in alto il ChievoVerona. Ecco il resoconto numerico delle prime diciannove giornate.

 

Presenze e minuti

Sono stati sin qui 26 i calciatori impiegati da Michele Marcolini, compreso Stepinski in campo unicamente nel turno inaugurale (74 minuti) e poi ceduto. Spetta quindi a Segre, centrocampista prestato dal Torino, la palma del più presente con 1539 minuti giocati senza saltare una partita e con solamente 2 gettoni da subentrato. A ruota seguono Esposito (1131’, 11 volte titolare), che ha mancato solo il match a Frosinone e Dickmann, assente nelle prime due giornate. A quest’ultimo - sempre nell’undici iniziale e mai sostituito - va comunque la seconda piazza per minutaggio (1530’) precedendo Semper (1440’) e Meggiorini (1341’). L’attuale stagione ha infine offerto l’emozione del debutto a Bertagnoli (8 presenze, 6 da titolare per totali 517 minuti), Cotali (8/8/707’), Leverbe (8/6/517’), Pina Nunes (4/2/124’) e Rovaglia (3/1/63’), prima militanti in categorie inferiori o nel campionato Primavera.

 

Reti e assist

Per 24 volte i Gialloblù hanno strappato i loro tifosi dai seggiolini per la gioia di un gol; dodici invece i marcatori, quasi equamente divisi per reparto: 5 attaccanti, 4 centrocampisti e 3 difensori. Dato, quest’ultimo, che testimonia la validità di schemi e soluzioni offensive preparati dal mister savonese e dal suo vice Davide Mandelli. A guidare la graduatoria troviamo il duo Djordjevic-Meggiorini con 4 reti. Tutte di sinistro (1 rigore) le reti dell’inossidabile punta di Bovolone, repertorio completo (2 di testa e 1 per piede) quelle del ritrovato serbo. A quota 3 il talento di Vignato, seguito da Dickmann, Giaccherini, Pucciarelli e Segre. La splendida punizione di Cosenza di Esposito e le deviazioni sottoporta di Rigione, Rodriguez e Vaisanen hanno contribuito al totale. Appena di un’unità sotto la metà sono invece le assistenze a un compagno, di cui ben 4 appartengono alla generosità di «Meggio». Una volta «in buca» i passaggi di Brivio, Cesar, Dickmann, Djordjevic, Esposito e Vignato.

 

L’ora del gol

Equamente suddivisa tra i due tempi di gioco la doppia dozzina di segnature e quasi altrettanto distribuita nei 6 quarti d’ora di gara. Se le 4 reti per periodo dal 31’ al triplice fischio danno idea di una sostanziale uniformità di tenuta, il maggior numero (5), registrato nei primi 15 minuti danno idea del buon approccio al match dei ragazzi di Marcolini.