Amarcord Gialloblù: 22 Marzo 2009

Domenica 22 Marzo 2020
Amarcord Gialloblù: 22 Marzo 2009

22 marzo 2009 - Chievo – Palermo 1-0 (Luciano)

 

È la stagione che segue la risalita nella massima categoria. L’inizio è shoccante: alla 10^ giornata i punti sono solo 6 e proprio la gara d’andata a Palermo è fatale a mister Iachini. Al suo posto arriva Domenico Di Carlo ma le cose non migliorano: prima della sosta invernale il Chievo è ultimo. Col nuovo anno però arriva la riscossa clivense: il successo sul Napoli (2-1) e il pari col Bologna (1-1) consentono di agganciare la Reggina e risollevare il morale. I siciliani intanto traccheggiano a metà classifica. Il confronto diretto segnerà nel bene le sorti clivensi. Si gioca il 29mo turno quando Pellissier e compagni hanno appena abbandonato la terz’ultima posizione quando si apprestano a ricevere i rosanero e il tecnico di Cassino si affida ancora al “rombo” di centrocampo con l’incontrista Pinzi come trequartista.

 

La gara - tranne un’occasione mancata da Marcolini nella ripresa - è tale solo nel primo tempo, principalmente per merito del più motivato Chievo. La prima svolta al minuto 36 con l’espulsione di Cassani, bisogna attendere però gli ultimi istanti del recupero affinché la squadra della Diga metta a frutto la superiorità numerica. Pellissier, da sinistra, mette un cross che scavalca l’intera difesa e viene raccolto da Luciano; il carioca controlla e, da distanza ravvicinata, insacca facendo esplodere il Bentegodi. A sera saranno 6 i punti di vantaggio sulla zona-pericolo che consentiranno alla squadra della Diga una delle salvezze più clamorose mai realizzata in serie A.

 

ChievoVerona-Palermo 1-0

Marcatore: 45+2’ pt Luciano.

ChievoVerona: Sorrentino, Frey, Morero Yepes, Mantovani, Luciano (28’ st Colucci), Rigoni, Marcolini, Pinzi, Bogdani (dal 40’ st Langella), Pellissier. All. Di Carlo.

Palermo: Amelia, Cassani, Bovo, Carrozzieri, Balzaretti, Nocerino (32’ st Hernandez), Liverani, Migliaccio (dal 1’ st Mchedilidze), Simplicio, Cavani, Succi (dal 1’ s.t. Kjaer). All. Ballardini.

Arbitro: Damato di Barletta.