#FrosinoneChievo: Cesar sa come si fa

Giovedì 3 Dicembre 2020
#FrosinoneChievo: Cesar sa come si fa

 

Appartenente alla stagione scorsa è l’ultimo incrocio a Frosinone. Datato 10 novembre 2019, il match si chiuse con la vittoria (2-0) dei padroni di casa in virtù di un rigore di Dionisi e di una rete di Paganini. Maggior soddisfazione portarono al ChievoVerona gli altri tre precedenti in Ciociaria grazie a due successi - il primo in B (2-1), l’altro in A (2-0) - e un pari (0-0), quest’ultimo nel principale torneo.

 

La breve storia della saga iniziò tra i cadetti il 22 settembre 2007 quando il punto iniziale, prima delle segnature del frusinate Pecchia e del clivense Greco, fu realizzato da Vinicio Cervo de Luca, attuale collaboratore di mister Aglietti.

 

Cinque anni fa meno un giorno (era il 5 dicembre 2015) rispetto all’attuale torneo, Paloschi (su calcio di rigore) e Meggiorini firmarono negli istanti finali (89’ e minuti di  recupero) un blitz indispensabile ai fini del mantenimento della categoria mentre lo 0-0 del 25 maggio 2019 consegnò Sergio Pellissier alla storia non solo del Chievo, dopo 139 gol in 517 presenze.

 

Quel giorno, al saluto dello storico capitano fecero da contraltare gli esordi dei due ultimi gialloblù in serie A: Juwara Musa (a 17 anni e 150 giorni) e Mauro Burruchaga (20 anni e 322 giorni). Artefice ne fu mister Domenico Di Carlo, nativo della vicina Cassino.