Aglietti: «Più attenzione, concentrazione e cazzimma»