ChievoVerona - Ascoli

Match report: 

Dopo le mille emozioni vissute contro il Livorno, il ChievoVerona vuole conqistare a tutti i costi la prima vittoria in casa in campionato. L'avversario odierno è l'Ascoli di un altro tecnico giovane ed emergente: Paolo Zanetti, anch'egli ex centrocampista di qualità proprio come mister Michele Marcolini. 

 

L'inizio dei gialloblù fa capire subito quanto sia servito, a livello di fiducia, convinzione ed entusiasmo, il risultato contro il Livorno. All'8' prima grande occasione da rete, con Rodriguez che libera Vignato davanti al portiere, ma il giovane talento si fa respingere il tiro da Leali. Al 13' è 1-0: Cesar vede in profondità Meggiorini e lo serve con un lancio preciso, il «Meggio» stoppa il pallone in area e con il sinistro fulmina Leali sul primo palo. In campo è monologo gialloblù: al 18' Vignato serve Segre che avanza fino al limite dell'area, prima di far partire un tiro angolatissimo, respinto in angolo da una strepitosa parata di Leali. Al 41', ultima occasione del primo tempo: calcio d'angolo di Vignato, colpo di testa di Meggiorini che trova ancora la pronta risposta di Leali. Al 45' è 1-0 Chievo.

 

Il secondo tempo si apre con un brivido: Scamacca parte in posizione regolare e si invola in area di rigore a tu per tu con Semper, abile in uscita a togliere il tempo all'attaccante, che poi ormai defilato prova una difficile conclusione verso la porta, che si spegne sull'esterno della rete. Un minuto più tardi gli ospiti restano in dieci per la doppia ammonizione rimediata da Petrucci. L'Ascoli prova il tutto per tutto, mister Zanetti inserisce in campo l'ex Ninkovic che all'8' con una gran giocata prova a mettere il pallone sotto l'incrocio, ma è bravissimo Semper in tutto a deviare in calcio d'angolo. Reagisce il Chievo: all'11' Rodriguez con un siluro da 25 metri sfiora il palo, al 15' Leali respinge in tuffo un tiro di sinistro di Dickmann, e al 25' un'azione ideata dalla coppia Dickmann-Segre libera in area di rigore Vignato che cerca la conclusione sul secondo palo fuori di pochi centimetri. Al 37' una delle più belle giocate del ChievoVerona 2019/20: Vignato sulla sinistra si incolla la palla al piede, fa fuori due avversari e pesca Rovaglia (appena entrato in campo, debutto tra i Professionisti per il giovane attaccante 2001) in area di rigore. Il giovanissimo talento gialloblù con un tocco morbido libera Rodriguez che prova una mezza rovesciata respinta sulla linea di porta da un ottimo Leali. Per esultare nuovamente e mettere in cassaforte il risultato, bisogna aspettare il 43': Vignato si fa dare palla al limite dell'area di rigore e scarica un destro rasoterra alla destra dell'incolpevole Leali, che questa volta non può proprio evitare il 2-0 dei gialloblù. I minuti di recupero servono ancora a Leali per ribadire la sua giornata di grazie: con un triplice intervento sventa le conclusioni di Rodriguez, Garritano e Rovaglia. Finisce così: 2-0 per il Chievo e prima, meritata vittoria in campionato allo stadio Bentegodi!