ChievoVerona - Pisa

Match report: 

La seconda gara casalinga di campionato vede i gialloblù di fronte a un'altra formazione toscana: è il Pisa di Luca D'Angelo, brillantemente promosso in Serie B nella passata stagione, con una cavalcata iniziata in pieno inverno e culminata con la vittoria della finale playoff contro la Triestina a fine primavera. Il risultato è di nuovo un pareggio: 2-2 questa volta, con gli ospiti che riescono addirittura a scappare nel punteggio con il doppio vantaggio firmato Marconi, e i ragazzi di Marcolini che riacciuffano con ampio merito la partita «rischiando» anche di vincerla all'ultimo istante.

 

Il controllo della partita è gialloblù sin dai primi minuti di gioco, ma a passare in vantaggio è il Pisa al 18': cross dalla destra di Belli e Marconi di testa infila Semper per l'1-0 ospite. Il Chievo non ci sta e prova subito a pareggiare il match con due occasioni griffate Meggiorini. Al 23' l'attaccante veronese riceve da Djordjevic in area di rigore e calcia di prima intenzione, trovando la parata in presa bassa di Gori. Al 27' chance ancora più ghiotta con Esposito che libera Meggiorini davanti al portiere, ma il suo tiro viene deviato in calcio d'angolo da un ottimo Gori. Il primo tempo non offre ulteriori spunti offensivi e le squadre tornano negli spogliatoi sul punteggio di 1-0 per il Pisa.

 

Trascorrono meno di due minuti nel secondo tempo e il Chievo per la terza volta sciupa una nitida occasione da gol: Djordjevic serve al centro dell'area di rigore Segre che calcia a botta sicura, ma Gori respinge con i piedi e sventa nuovamente il pericolo. È sempre il Chievo a fare la partita, eppure arriva come una doccia gelata il raddoppio del Pisa. Azione simile a quella della prima rete, con Belli che crossa da destra e Marconi di testa a superare Semper per il 2-0 pisano. Marcolini cambia le carte in tavola e butta nella mischia Garritano e al 23' i gialloblù accorciano le distanze con Segre che di prima mette la palla all'ngolino basso alla sinistra di Gori, su assist di Vignato. Il Chievo continua a spingere e al 30' Vignato ci prova direttamente dal limite dell'area di rigore: palla alta di un soffio. Due minuti dopo ecco il pareggio: Dickmann dalla destra si accentra e calcia di sinistro: ancora palla all'angolino e 2-2! L'inerzia è tutta dalla parte dei gialloblù e al 45' Brivio serve al centro dell'area Garritano che tutto solo colpisce di testa e manda alto di pochissimi centimetri.

 

Nonostante le numerose azioni da rete non arrivano i tre punti meritati, ma i ragazzi di Marcolini iniziano a mostrare un carattere e una forza d'animo che torneranno sicuramente utili nel corso dell'intera stagione.