Primavera: 3-3 nel recupero con la Cremonese

ChievoVerona – Cremonese 3-3

Marcatori: 9 pt Sperti (CV); 34 pt Makni (CV); 9 st Schirone (CR); 17 st (rig) e 28 st (rig) Acella; 22 st Enyan.

ChievoVerona: Bragantini, Frey (17 st Grazioli), Enyan, Meneghini (17 st Mihai), Munaretti, (37 st Momodu), Nador, Egharevba, Bontempi, Makni, Vignato (37 st Orfei), Sperti (44 st Arduini). All. Mandelli.

Cremonese: De Bono, Regazzetti, Bia, Acella, Scaringi, Bernasconi, Roncalli, Schirone, Valtulini ( 1 st Arpini), Rocchetta (7 st Ballarini), Niang (1 st Rancati). All. Pavesi

Arbitro: Sig. Emmanuele di Pisa; Assistenti: Sigg.ri Santarossa e Tricarico.

Note: ammoniti Meneghini, Munaretti, Nador (CV), Bia e Schirone (CR)

Finisce con tre gol per parte la scoppiettante gara di recupero della undicesima giornata di campionato che ha visto impegnati i ragazzi di Paolo Mandelli al Bottagisio Sport Center contro la Cremonese.

Parte forte il ChievoVerona e al nono minuto è già in vantaggio con un gran tiro di Sperti, abile dalla distanza a piazzare il pallone a fil di palo. La spinta di Frey e compagni prosegue e si concretizza nel raddoppio in cui una gran giocata di Egharevba viene trasformata in tap-in vincente da Makni. Nella ripresa la Cremonese riduce lo svantaggio con un diagonale di Schirone e a stretto giro trova il pareggio su rigore trasformato da Acella. Il due a due in realtà dura poco: Vignato mette in apprensione la difesa grigiorossa e da una sua giocata in contropiede arriva l’ennesimo vantaggio. Dalla punizione scaturita da un fallo subito dal trequartista gialloblù s’innesca una mischia sottoporta in cui Enyan è il più lesto ad avventarsi e a mettere il pallone in fondo al sacco. La gara resta equilibrata: ancora su rigore la Cremonese riesce a  riacciuffare il Chievo che, nel finale, preme ancora a pieno organico ma senza trovare il colpo del kappaò.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp